Info Archive

Info

Intelligenza emotiva, maternità e welfare nelle piccole e medie imprese



La rassegna stampa di oggi propone alcuni approfondimenti su: i buoni risultati con l’uso dell’intelligenza emotiva per il people management nelle PMI, la promozione della maternità in una piccola realtà del Friuli, un recente studio sul welfare aziendale. Presenta, inoltre, il caso Alcoa, nel quale i lavoratori entrano a far parte del CDA e una ricerca sui motivi dei, troppo spesso diffusi, bassi tassi di produttività tra i lavoratori

R. Silenti (2018). Intelligenza Emotiva nelle PMI: esempi pratici per un People Management emotivamente intelligente. Leadership & Management Magazine

Oggi, grazie ai progressi compiuti dalle neuroscienze e al crescente interesse per il lato “business” dell’Intelligenza Emotiva, si sono affinati gli strumenti teorici e pratici per lo sviluppo dell’IE (ad esempio Six Seconds®), sono aumentati i business case aziendali , ed è cresciuto il numero degli imprenditori, dei manager e dei Responsabili delle Risorse Umane delle PMI italiane che quotidianamente applicano l’Intelligenza Emotiva alla risoluzione dei problemi e dei conflitti più frequenti nell’ambito del People Management … Leggi

L. Goriup (2018). Sei incinta? Ti assumo: l’azienda triestina a misura di neomamme. Il Piccolo

Quando ho detto al mio capo che ero incinta, mi ha assunta a tempo indeterminato». È una storia decisamente atipica quella raccontata da Delia Barzotti, responsabile marketing della triestina Cpi-Eng srl di Christian Bracich. Subito dopo il parto Delia ha scelto di tornare al lavoro, anche grazie allo spazio di coworking dell’associazione Laby, dove c’è un’area bimbi con tanto di educatrice. Delia lavora lì con un contratto a tempo indeterminato da quando era in attesa della sua secondogenita Ludovica, che oggi ha quasi quattro mesi. Inutile anche volontariato e mi occupo di neomamme che subiscono mobbing in ufficio e affin” … Leggi

Info

Algoritmi e Risorse Umane, circolare 5/e dell’Agenzia delle Entrate, diversità e creatività in azienda



Nella rassegna stampa di oggi, alcuni approfondimenti su: i rischi dell’uso degli algoritmi nella gestione delle risorse umane, novità e mancanze della circolare dell’Agenzia delle Entrate n. 5/E sul welfare aziendale, l’importanza della relazione tra diversità e creatività per la produttività dei lavoratori, il manifesto di Confindustria sulla Responsabilità Sociale d’Impresa.

S. Garbellano (2018). Non si può lasciare all’algoritmo la gestione delle persone. HR Online

Negli ultimi mesi i temi di gestione delle persone nelle aziende hanno conquistato le prime pagine di siti e giornali. L’organizzazione dei turni di lavoro in Amazon, l’assegnazione delle attività dei fattorini di Fedora, il licenziamento della mamma in Ikea, la lettera anonima dell’assistente di volo della Ryanair in cui si contestava in modo dettagliato il mancato raggiungimento dei target da raggiungere nelle vendite a bordo hanno un punto in comune: il crescente peso degli algoritmi nella gestione delle persone. Il non avere il quadro complessivo e le specificità di ciascuna situazione consente di mettere inevidenza come l’immediata disponibilità di dati in modo articolato e diffuso sta cambiando i processi decisionali anche delle Direzioni del personale … Leggi

A. Schmidt (2017). La diversità intellettuale è la chiave per lo sviluppo della creatività all’interno delle aziende. HR Online

Info

Responsabilità sociale d’impresa: buone pratiche nelle imprese europee



Per conoscere e capire al meglio le politiche aziendali di RSI (responsabilità sociale d’impresa) può essere utile vedere come si articolano e secondo quali logiche vengono adottate nei diversi contesti territoriali.
Un interessante articolo su questi aspetti è stato pubblicato di recente su Journal of Business Ethics

Lo studio prende in esame 499 iniziative di RSI attuate da 178 società in 5 cluster regionali europei, fornendo un quadro completo
della complessità e delle varie sfumature dei contesti nei quali vengono adottate.
Nel complesso, lo studio riafferma la nozione di RSI come un concetto contestualizzato, influenzato da fattori macro a livello sociale e politico, che interagiscono a un livello intermedio cioè rispetto alle caratteristiche delle organizzazioni.

Leggi anche Responsabilità sociale d’impresa: conviene alle società di piccole dimensioni?

Corsi di formazione

Podcast



Dal 15 giugno e fino a fine luglio, sarà pubblicata, su LabLavoro una serie di quattro podcast, in cui tratterò alcuni dei temi più attuali sulle competenze che dovrebbe avere chi usa Internet, in particolare i social network.

Ecco il calendario:

radio con casse
Podcast 1 “Costruire e gestire la reputazione online”
15 giugno

radio manopole pulsanti
Podcast 2 “La collaborazione digitale”
29 giugno

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

desc="" group="Public"]

Iscrizione Newsletter