Button Text! Submit original article and get paid. Find out More

Diversity management, nuove tecnologie, economia sociale e lavoro



Nella rassegna di oggi, i temi del diversity management (con un focus sulle donne ai livelli apicali e in settori tendenzialmente maschili), della conciliazione tra tempi di vita e di lavoro, del rapporto tra nuove tecnologie e perdita di posti di lavoro, dell’economia sociale.

E. Maglia (2017). Welfare e Utilities: il quarto rapporto di Utilitalia sulla managerialità femminile. Percorsi di Secondo Welfare

Utilitalia è la Federazione che riunisce le aziende operanti nei servizi pubblici dell’acqua, dell’ambiente, dell’energia elettrica e del gas, rappresentandole presso le Istituzioni nazionali ed europee. Dal 2011, il Gruppo di Lavoro “managerialità femminile” monitora la presenza, i ruoli e le competenze delle donne in azienda e gli strumenti organizzativi messi in atto per agevolarne l’empowerment e la carriera … Leggi

A. Sparaciari (2017). L’invito di Mazzoncini (Fs): “Ragazze iscrivetevi all’Itis o a Ingegneria. Le Ferrovie vi cercano”. Business Insider

“Ragazze iscrivetevi all’Itis e a ingegneria, perché le Ferrovie dello Stato Italiane hanno bisogno di voi!”. È l’invito che Renato Mazzoncini, ad e direttore generale del gruppo Fs, rivolge alle studentesse italiane. «Nel 2016 abbiamo assunto 2.300 persone, a settembre 2017 abbiamo già raggiunto i numeri del 2016 e chiuderemo l’anno con un numero maggiore. Di queste il 70% viene da istituti tecnici. Abbiamo assoluta necessità di diplomati provenienti dagli Itis che danno un’ottima preparazione», dice Mazzoncini a Business Insider, spiegando cosa cercano Fs nei nuovi assunti … Leggi

E. Barazzetta (2017). Sgravi contributivi per la conciliazione vita lavoro. Percorsi di Secondo Welfare

Lo scorso 14 settembre è stato firmato il decreto del Ministero del Lavoro e del MEF che riconosce sgravi contributivi alle imprese del settore privato che prevedono istituti di conciliazione tra vita professionale e privata nei contratti aziendali. Si tratta dell’attuazione in via sperimentale di una misura già prevista dal D. Lgs. 80/2015, che introduceva misure di natura definitiva, ma anche innovazioni di carattere sperimentale, attraverso l’estensione del congedo parentale anche a genitori adottivi e affidatari; l’agevolazione del telelavoro, in un’ottica di conciliazione vita lavoro; l’estensione dei congedi di paternità anche ai lavoratori autonomi e parasubordinati, prima riservati ai soli lavoratori dipendenti … Leggi

R. Fini (2017). Robot e disoccupazione di massa, evitare il panico: anche grazie alla PA. Agenda Digitale

Quando sul mercato apparve la prima lavatrice, le lavandaie non sparirono ma si trasformarono in operaie, dattilografe, cameriere. La disoccupazione tecnologica può essere governata e che non subìta. Ecco perché le PA hanno un ruolo fondamentale nel prevedere le evoluzioni tecnologiche e formare i nuovi lavoratori. Lungo l’Alzaia del Naviglio Grande, a Milano, si possono ancora facilmente vedere i piani inclinati di cemento o pietra presso i quali fino alla prima metà del Novecento centinaia di lavandaie si inginocchiavano per svolgere il loro lavoro … Leggi

C. Cafiero (2017). Sulla rivoluzione tecnologica più occupazione e meno reddito minimo garantito. L’HuffingtonPost

In diversi Paesi, si fa strada la convinzione che il reddito minimo garantito, c.d. basic income, sia la contropartita dell’automazione dei lavori ripetitivi e manuali in conseguenza della rivoluzione tecnologica. Tale convinzione sembra avere appeal anche in Italia, dove però non esistono i presupposti per questa misura per almeno tre ragioni. In primo luogo, il reddito minimo garantito non tutela il diritto al lavoro, che nel nostro Paese è un diritto fondamentale di rango costituzionale a garanzia della libertà, della dignità sociale e dello sviluppo della personalità dei cittadini … Leggi

C. Borzaga, G. Salvatori, R. Bodini (2017). Economia sociale e solidale ed il futuro del lavoro. ILO

Può l’economia sociale e solidale (SSE) migliorare il futuro del lavoro in un momento storico nel quale sempre più persone sono alla ricerca di lavoro; le disuguaglianze economiche sono più evidenti che mai e i cambiamenti economici, tecnologici e demografici minacciano la riduzione di opportunità di lavoro dignitose? L’Organizzazione Internazionale del Lavoro (ILO) ha chiesto ad Euricse di rispondere a questa importante domanda, basandosi sia sulle sue ricerche che su evidenze empiriche … Leggi

Altri articoli su questi temi sono inseriti nel database

Iscriviti alla newsletter

Add a Comment

UA-72062421-1

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

Iscrizione Newsletter