Genitori risorse per le imprese, valutare l’impatto sociale, competenze digitali



Nella rassegna di oggi, alcuni interessanti approfondimenti: le competenze dei genitori saranno sempre più indispensabili per le imprese; valutare l’impatto sociale è una grande opportunità per le aziende; come si fa team building nelle attività formative; la ricerca annuale DESI conferma, purtroppo, che i cittadini italiani sono molto indietro rispetto a quelli degli altri Paesi Europei in tema di competenze digitali, un libro sulla rappresentazione della finanza, del lavoro e della società al cinema.

N. Anzani (2018). Così i genitori diventano le risorse del futuro. Tuttowelfare

Problem solving in situazioni complesse; pensiero critico; creatività; gestione delle persone; capacità di coordinarsi con gli altri; intelligenza emotiva; capacità di giudizio e di prendere decisioni; orientamento al servizio, negoziazione; flessibilità. E’ questa la classifica delle 10 competenze più richieste dal mondo lavorativo a partire dal 2020 individuate durante l’ultimo World Economic Forum (WEF). «E le aziende, come dicono i più blasonati guru di management, devono velocemente attrezzarsi per avere a bordo personale con queste soft skill se non vogliono perdere terreno sul fronte della competitività … Leggi

S. Castello (2018). Valutare l’impatto sociale, un’opportunità per le aziende. Tuttowelfare

Negli ultimi anni stiamo assistendo a un fenomeno di sostanziale convergenza di modelli tradizionalmente caratterizzati dal perseguimento di obiettivi puramente sociali (non profit) o economici (profit) verso un concetto di blended value contraddistinto dall’unione delle due componenti. Gli esempi più calzanti in questo senso riguardano le imprese sociali e le società benefit che, con diverse modalità e proporzioni, uniscono la ricerca di una sostenibilità economica attraverso un approccio imprenditoriale al perseguimento di un cambiamento positivo per la comunità e gli stakeholder … Leggi

M. Targa (2018). Ok al “team building”, ma facciamo attenzione anche alle organizzazioni. Il Sole 24 ORE

Prima, camminate su carboni ardenti, orienteering, corde alte, rafting e vela, rugby e softair. Poi, percussioni musicali, danza, canto e arti marziali. Ora, zen training, yoga e love management. Insomma, dopo aver letto, in un articolo di un noto quotidiano nazionale, di una ventina di manager della Silicon Valley convinti a nuotare tra gli squali dell’acquario di Monterey in California, si potrebbe dire «di tutto di più»è la deriva dei Team Building aziendali, bellezza! Eh sì, perché, non c’è azienda che, per ri-motivare, ri-ingaggiare, ri-allineare, ri-formare le proprie persone, non si sia lasciata prendere la mano quanto a metafore formative … Leggi

L. Gastaldi e N. Iacono (2018). DESI 2018, Italia paralizzata in un’Europa digitale che zoppica. Agenda Digitale

La fotografia che viene restituita sembra tuttavia quella dello scorso anno: una Europa ricca di differenze e complessivamente in difficoltà a crescere sui temi del digitale in un’ottica realmente sistemica. Significativo quanto affermato da Andrus Ansip, Vicepresidente responsabile per il Mercato Unico Digitale: “Nel complesso l’UE sta facendo progressi, ma non in misura sufficiente: altri Paesi e altre regioni al mondo avanzano in maniera più spedita”. Insomma, gli effetti delle politiche avviate dalla Commissione per un unico grande mercato digitale stentano a vedersi … Leggi

V. Santoni (2018). Il welfare aziendale in ottica mutualistica. Percorsi di secondo Welfare

Il mercato legato al welfare aziendale sembra essere sempre più ricco di soggetti che vi operano. Come vi abbiamo mostrato attraverso i nostri articoli, negli ultimi mesi anche il mondo della cooperazione sembra essersi fatto avanti in questo campo. Esempi importanti arrivano dalle esperienze di due colossi del settore, come CIR Food – che ha da poco inaugurato BluBe, la sua divisione dedicata al welfare – e il Gruppo Cooperativo CGM – il quale ha realizzato una proficua partnership con Jointly. Tra i nuovi attori che operano in questo settore vi sono anche le Società di Mutuo Soccorso … Leggi

M. Onado (2018). Che cinema l’economia! La Voce

Chinatown è un bellissimo noir di Polanski ambientato negli anni Trenta che ci mostra come un’indagine apparentemente banale possa portare a mettere a nudo una storia assai più complessa in cui emergono gli aspetti peggiori della società e della politica. Il personaggio interpretato da un Jack Nicholson all’apice della forma è un detective privato che ha abbandonato la polizia perché disgustato dal crimine comune e si dedica a casi di basso profilo … Leggi

Altri articoli su questi temi sono inseriti nel database

Iscriviti alla newsletter

Add a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

desc="" group="Public"]

Iscrizione Newsletter