Il quadro delle e-competences (e-CF)



L’European Competences Framework (e-CF) fornisce un riferimento composto da 40 competenze richieste e applicate nel mondo lavorativo dell’ICT; l’e-CF utilizza, per descrivere competenze, skill e livelli di capacità, un linguaggio comune, facilmente comprensibile in tutta Europa.
Nato come prima applicazione dell’European Qualifications Framework (EQF) per un settore specifico, l’e-CF è stato progettato e sviluppato per essere utilizzato nei processi di recruiting, assessment e formazione.
La versione 3.0 costituisce un utile strumento, guida e supporto per servizi ICT, aziende della domanda e dell’offerta ICT, manager e settori delle risorse umane, istituzioni per l’istruzione, enti di formazione e altre organizzazioni dei settori pubblico e privato.

All’interno dell’e-CF la competenza ICT viene definita come “un’abilità dimostrata di applicare conoscenza (knowledge), abilità (skill) e attitudini (attitude) per raggiungere risultati osservabili”. Questo concetto è direttamente connesso con le attività praticate sul posto di lavoro, che comprendono comportamenti umani complessi espressi e incorporati nelle attitudini.
La competenza è un concetto stabile nel tempo e, nonostante la tecnologia, i mestieri, la terminologia del marketing e i concetti promozionali cambino rapidamente nel mondo ICT, l’e-CF rimane durevole grazie ad un processo di aggiornamento, che avviene approssimativamente ogni tre anni.
Le competenze possono essere aggregate, a seconda delle esigenze, per rappresentare il contenuto essenziale di un profilo professionale. Allo stesso modo una singola competenza può essere assegnata a un numero di differenti profili professionali.
L’e-CF non identifica ogni possibile competenza praticata da un professionista o da un manager ICT, né le competenze sono necessariamente applicabili solo all’ICT.
Le competenze sono associate ai ruoli dell’ICT, ruoli che si possono trovare anche in altre professioni, ma che risultano altrettanto importanti anche nel contesto ICT, per esempio il problem management o il risk management.

L’e-CF è strutturato in quattro Dimensioni, che riflettono differenti
livelli di requisiti di business e di Pianificazione delle Risorse Umane e integrano delle linee guida per la definizione dei livelli di abilità lavorative.

Le Dimensioni sono:

  1. 5 aree di e-competence. Derivano dai processi business dell’ICT: Plan (Pianificare), Build (Realizzare), Run (Operare), Enable (Abilitare) e Manage (Gestire);
  2. un insieme di e-competence di riferimento per ciascuna area, con una descrizione generica per ciascuna competenza. Le 40 competenze identificate in totale forniscono le definizioni di riferimento dell’e-CF 3.0;
  3. livelli di Capacità per ciascuna e-competence. Sono articolati in Livello di e-competence da e-1 a e-5, e messi in relazione con i livelli EQF da 3 a 8;
  4. esempi di conoscenze e capacità, in relazione alla dimensione 2 della e-competence. Tali esempi, descrivono il contesto aggiungendo valore al framework e non sono da ritenersi esaustivi.

Mentre le definizioni delle competenze sono esplicitamente assegnate alle dimensioni 2 e 3 e gli esempi di conoscenze e capacità sono presenti nella dimensione 4 del framework, le attitudini sono inserite in tutte e tre le Dimensioni.

Add a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

Iscrizione Newsletter