Button Text! Submit original article and get paid. Find out More

Internet of Things (IoT) e modelli di business



L’Internet of Things (IoT, in italiano Internet delle cose) indica, secondo una definizione condivisa,l’insieme di tecnologie che consentono agli oggetti di diventare intelligenti (smart) mettendoli in condizione di comunicare con le persone o con altre macchine, fornendo così informazioni utili sul loro funzionamento e/o sull’ambiente in cui si trovano.

I campi di applicazione dell’IoT sono numerosi e, secondo gli studi condotti sul tema, in continua espansione: comprendono aerospazio, automotive, cantieristica, nano e micro elettronica, efficienza energetica, elettronica per la difesa, energie alternative, agroalimentare, infrastrutture e trasporti, telecomunicazioni, istruzione e formazione, sanità e scienze della vita, edilizia e costruzioni.

Lo sviluppo di soluzioni IoT riguarda in larga misura le startup.
A livello globale, nella lista stilata da Fortune tra i primi 10 “unicorni” nel 2015 6 sono americani e 3 cinesi.
Anche se negli ultimi anni si registra una crescita delle startup europee il mercato, dove la difficoltà maggiore è quella del reperimento dei fondi, non può ancora essere paragonato a quello americano o a quello asiatico.

oggetti smart

Scenari e modelli di business

In questo quadro l’Italia rimane molto indietro rispetto a Paesi come la Germania, la Francia e il Regno Unito, che nel 2015 hanno fatto enormi passi avanti.
Secondo uno studio del Politecnico di Milano gli scenari di sviluppo che si delineano in Italia sono 2:

  • la presenza di piccole e medie imprese che, grazie alla loro flessibilità, riusciranno a inserirsi meglio di altre nelle nuove catene globali che si vanno affermando;
  • la grande impresa, in possesso dell’e competenze necessarie a coprire tutte le varie fasi della filiera, potrà assicurarsi il totale dominio della stessa, integrandola al suo interno.

Tra i fattori che possono ostacolare l’adozione del nuovo paradigma sono quelli della sotto-capitalizzazione delle imprese italiane e la scarsa propensione a individuare per tempo strategie operative di ampio respiro.

Il tratto distintivo determinato dall’avvento dell’IoT è la trasformazione radicale dei modelli di business, che consiste nel passaggio da un business focalizzato sulla commercializzazione di prodotti ad uno incentrato sulla vendita di servizi.
Ciò significa che non è sufficiente solo vendere beni, ma bisogna garantirne nel tempo la manutenzione.
Quindi il nuovo business non consiste nell’assicurare la qualità del prodotto al momento della vendita, ma fornire adeguata assistenza, personalizzata in base alle esigenze del cliente, durante il ciclo di vita del prodotto (il suo utilizzo).

Trend

Possono essere individuati almeno 3 ambiti di sviluppo dell’IoT.

Secondo uno studio redatto da Capgemini, le Assicurazioni sono molto interessate a investire nell’IoT, in quanto:

  • consente di analizzare i dati dei clienti per capire più facilmente i loro bisogni e rischi;
  • l’utilizzo delle tecnologie “indossabili” (wearable) nei pazienti aiuta molto l’identificazione dei rischi in ambito sanitario;
  • i sensori IoT possono aiutare a determinare esattamente dove e chi ha creato un incidente e le dinamiche con cui si è svolto.

I 3 principali ambiti su cui si stanno concentrando le assicurazioni sono la casa, gli oggetti indossabili e quello automobilistico.

Un secondo trend importante è quello che riguarda l’efficienza energetica, che comprende l’utilizzo più efficiente dei condizionatori tramite dei sensori, l’ottimizzazione delle reti elettriche e di gas, il miglioramento dell’utilizzo di impianti industriali.
Le direttive dell’Unione Europea sull’efficienza energetica, che prevedono case, servizi e industrie più ‘verdi’, riscaldate o raffreddate in maniera efficiente, tagliando così consumi di energia ed emissioni di CO2, aprono nuove frontiere a questo settore in forte espansione.

edifici smart

Infine in Italia, rispetto al resto del mondo, numerose startup si concentrano nel settore agricolo, dove l’uso di tecnologie smart consente un grande risparmio idrico e un maggior rendimento dei raccolti, con un beneficio per l’intera comunità.
E’ ipotizzabile che questo campo di applicazione, ancora poco diffuso a livello mondiale, costituirà un settore di grande espansione.

Per approfondire il tema dell’IoT, puoi consultare il database

Iscriviti alla newsletter

Add a Comment

UA-72062421-1

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

Iscrizione Newsletter