Orario lavorativo ridotto, volontariato di impresa, problemi di leadership



Nella rassegna stampa di oggi alcuni approfondimenti su: riduzione dell’orario lavorativo garantendo la stessa produttività e mantenendo invariati i i livelli salariali, la diffusione del volontariato di impresa, nuove possibilità di business per artigiani e piccole imprese, i problemi della leadership in azienda legati al cambiamento.

A. Alba (2018). Welfare, l’azienda che regala due ore e il week-end lungo: “Si chiude venerdì alle 14”. Corriere del Veneto

Lavorare meno ma garantire gli stessi risultati. Ed ottenere la stessa paga di prima. È l’equazione che, alla Salvagnini Italia di Sarego, i vertici aziendali da una parte e Fim Cisl, Fiom Cgil e Rsu dall’altra provano a far quadrare con un accordo integrativo contenente un’innovazione assoluta: in produzione e negli uffici si lavorerà 38 ore a settimana, con un salario di 40 ore retribuite. «La sperimentazione parte a settembre e se tutto va bene, come siamo certi, a gennaio entrerà in vigore per tutti i circa 750 dipendenti» … Leggi

G. Perrone (2018). Welfare aziendale, se il tempo libero vale più del denaro. Risorse Umane e non Umane

I dipendenti di Lamborghini a Sant’Agata Bolognese hanno scelto di recente: meglio avere più tempo libero invece di più soldi in busta paga. Lo hanno deciso con un referendum interno all’azienda che ha visto una percentuale schiacciante (95%) di lavoratori chiedere di usufruire di cinque giorni di permessi aggiuntivi annuali, per un totale di 40 ore, al posto di un aumento in denaro. Così le persone potranno utilizzare il tempo libero per passare più ore con la propria famiglia, per una breve vacanza o per attività legate al proprio benessere … Leggi

HuffPost (2018). Un’azienda in Nuova Zelanda prova la settimana di 4 giorni. I risultati sono sorprendenti. L’HuffingtonPost

Lavorare per quattro giorni alla settimana, ed essere pagati per cinque. È questo l’esperimento che ha tentato un’azienda in Nuova Zelanda. Ora, al termine della sperimentazione durata due mesi, il direttore della società fiduciaria “Perpetual Guardian” può trarre le sue conclusioni. Inutile negarlo: i risultati sono sorprendenti, tanto che potrebbero spingere altre realtà a seguirne l’esempio. “Abbiamo visto un incremento notevole … Leggi

E. Silva (2018). Il volontariato d’impresa si fa strada anche in Italia. Il Sole 24 Ore

Nella galassia del volontariato, che per sua natura è in perenne movimento, sta crescendo di importanza il fenomeno del volontariato d’impresa. Questa dicitura viene oggi normalmente riferita non tanto alle partnership spontanee e occasionali tra aziende e organizzazioni non profit, che sono sempre esistite e che mantengono una propria significativa consistenza, quanto ai progetti nei quali l’impresa promuove, incoraggia e supporta direttamente la partecipazione attiva dei dipendenti ad attività delle comunità locali o degli enti … Leggi

L. Bandera (2018). Volontariato di impresa: alcune riflessioni a partire da ‘Un Giorno in Dono’ di UBI Banca. Percorsi di secondo Welfare

Negli ultimi anni diverse aziende italiane hanno scelto di sperimentare forme di volontariato di impresa, ovvero iniziative con cui l’azienda incoraggia, supporta o organizza la partecipazione attiva e del proprio personale a sostegno di organizzazioni non profit. In poche parole, si tratta di attività in cui le aziende, con modalità e motivazioni diverse, favoriscono e/o sostengono le iniziative di volontariato svolte dai propri dipendenti. Ad oggi, essendo un fenomeno ancora diffuso a macchia di leopardo, non esistono dati che permettano di capire quanto “pesi” il volontariato di impresa in Italia … Leggi

C. Romano (2018). Dal vino alla plastica riciclata, gli artigiani digitali crescono grazie all’ecommerce. La grande occasione per le pmi. Business Insider

Il Made in Italy incontra il digitale: lavori tradizionali che poco avrebbero in comune con il web e le sue logiche trovano invece nuova linfa dall’e-commerce, nella condivisione, rete e tecnologie avanzate. Lo abbiamo già visto in parte: sul web gli elettricisti battono i programmatori. E almeno su determinate piattaforme: questo fa comprendere come il giro d’affari dei mestieri tradizionali può crescere grazie ai nuovi strumenti digitali … Leggi

T. Schwartz (2018). Leaders Focus Too Much on Changing Policies, and Not Enough on Changing Minds. Harvard Business Review

Not long ago, I asked 100 CEOs attending a conference how many of them were currently involved in a significant business transformation. Nearly all of them raised their hands, which was no surprise. According to a study by BCG, 85% of companies have undertaken a transformation during the past decade. The same research found that nearly 75% of those transformations fail to improve business performance, either short-term or long-term … Leggi

Altri articoli su questi temi sono inseriti nel database

Iscriviti alla newsletter

Add a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

Iscrizione Newsletter