Psicologia della responsabilità sociale di impresa: Come, quando e perchè la RSI risponde a bisogni personali



Quando si parla di responsabilità sociale di impresa si ragiona spesso solo sugli aspetti economico-finanziari, come la produttività, la performance e il ROI (Return on Investment) per l’organizzazione. Meno noti agli HR manager e meno studiati dai ricercatori sono gli aspetti psicologici a un livello micro, cioè cosa implichino le politiche di RSI per i singoli dipendenti.

Analizziamo meglio questi aspetti, grazie anche al lavoro di Bauman e Skitka (2012). Corporate social responsibility as a source of employee satisfaction. Re-search in Organizational Behavior (Scarica)

Ascolta anche il podcast: Cosa significa “responsabilità sociale” per un lavoratore

Psicologia della responsabilità sociale di impresa

Le persone valutano le organizzazioni nello stesso modo in cui valutano gli altri e i gruppi.
Questo è dovuto a unprocesso di antropomorfizzazione, secondo cui nella mente delle singole persone le organizzazioni sono attori sociali, capaci di prendere decisioni, riflettere su se stessi, agire secondo uno scopo ed essere ritenuti responsabili di tali azioni; inoltre, tendenzialmente presumono che il comportamento degli attori in una determinata situazione sia indicativo dei tratti psicologici e delle loro tendenze comportamentali stabili. In questo modo danno un senso alle loro relazioni con aziende, marchi e svariate altre entità non umane.
Uno dei fattori più importanti su cui le persone basano le valutazioni degli attori sociali è costituito dalla moralità percepita, che consiste nel trarre delle inferenze su tratti come amicizia, onestà, aggressività o avventatezza.

Sul piano pratico, le politiche di RSI rappresentano una fonte di informazioni che i dipendenti possono utilizzare per giudicare la moralità aziendale. Le attività di RSI discrezionali, in particolare, possono contribuire alla generazione di impressioni positive sull’azienda, al di là di ciò che può essere ottenuto attraverso il rispetto dei soli standard normativi ed etici.

RSI e bisogni dei lavoratori

E’ possibile individuare almeno 4 modalità con cui la RSI può influenzare positivamente le impressioni dei dipendenti, che corrispondono anche alla soddisfazione di altrettanti bisogni fondamentali per l’uomo.
Per definizione, i bisogni costituiscono i fattori determinanti della motivazione e sono universali, nel senso che ognuno li sperimenta in una certa misura in un dato momento

Vediamo i 4 bisogni e in che modo può agire la RSI

Sicurezza e protezione

Politiche e programmi aziendali che affrontano direttamente questioni come i benefit per i dipendenti, le condizioni di lavoro e i piani di sviluppo (per esempio salari competitivi, copertura di spese mediche, relazioni sindacali positive) possono evidenziare l’attenzione generale dell’azienda nei confronti dei propri dipendenti, favorire giudizi di equità generale e attribuzioni di moralità aziendale, creando di conseguenza un clima di
fiducia e riducendo la paura di essere sfruttati.
Questo, a sua volta, ha come conseguenze:

  • la riduzione dei comportamenti lavorativi controproducenti (per esempio assenteismo e turnover);
  • il reclutamento e la fidelizzazione dei dipendenti;
  • un maggiore senso di attaccamento (commitment) organizzativo.

Distinguersi dagli altri

Il bisogno delle persone di distinguersi dagli altri passa anche per l’appartenenza a gruppi e organizzazioni specifiche, caratterizzati da alcune importanti dimensioni.
Alcune azioni di RSI rivolte all’esterno dell’impresa – tra cui la filantropia, l’attenzione alla qualità del prodotto e il contributo alla vitalità economica di una comunità – possono servire ai dipendenti come fonte per determinare i tratti distintivi positivi.
Possono, inoltre, essere molto utili per catturare l’attenzione di utenti, consumatori e altri portatori di interesse, migliorare e/o consolidare la reputazione e aumentare l’attrattività dell’azienda.
Conseguenze di queste attività sono:

  • il recruiting e il mantenimento dei talenti;
  • l’aumento del commitment verso l’organizzazione.

Appartenenza

Diversamente dal precedente bisogno di distinguersi dagli altri, si riferisce nello specifico ai valori che la persona percepisce come propri.
Esempi di buone pratiche di RSI in quest’ambito sono i codici etici e le politiche per le diversità.
Infatti, le persone che apprezzano la diversità e la considerano un valore proprio, tendenzialmente
provano un maggiore senso di appartenenza verso l’impresa che attiva politiche di diversity management rispetto a colleghi poco sensibili al tema, indipendentemente da quanto il programma accresca la reputazione dell’azienda

Conseguenze di questi meccanismi sono:

  • l’aumento dei comportamenti di cittadinanza organizzativa (OCB);
  • la diffusione dei comportamenti eticamente corretti e i processi di decision making;
  • lo sviluppo del senso di attaccamento.

Attribuzione di significato

Uno dei ruoli più esclusivi che la RSI può giocare per i dipendenti è quello di fornire loro una maggiore significatività della vita lavorativa.
Le attività di RSI esterne non direttamente legate all’attività imprenditoriale, in particolare il volontariato e i programmi di sensibilizzazione della comunità, che offrono ai dipendenti l’opportunità di aiutare direttamente il prossimo, possono influire positivamente sul significato del rapporto tra dipendente e azienda.
La RSI offre alle persone l’opportunità di esprimere i propri valori, contribuire alla comunità e alla società in generale e potenzialmente costruire o almeno prendere parte alla creazione di un’eredità positiva per le generazioni future. Soddisfando il loro bisogno di un’esistenza significativa, i dipendenti dovrebbero godere di una maggiore soddisfazione di vita e di maggiore benessere emotivo. Inoltre, la partecipazione dei dipendenti a programmi che ritengono personalmente rilevanti, contribuisce a rafforzare il rapporto con l’azienda e stimola il loro impegno nel dedicarsi al proprio ruolo lavorativo.

Altre risorse su questo argomento sono reperibili sul database

Add a Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

desc="" group="Public"]

Iscrizione Newsletter