politiche di coesione Archive

Finanziamenti

Fondi europei: usati poco e male?



I fondi strutturali costituiscono la principale fonte di cofinanziamento che l’UE mette a disposizione di ciascun Paese, al fine di migliorare la qualità dei territori, in particolare delle aree più svantaggiate.
Il modo con cui vengono spesi, che fino a una decina d’anni fa interessava solo i pochi addetti ai lavori, oggi è diventato un tema di grande attualità e riguarda tutta l’opinione pubblica, grazie anche a iniziative come il sito OpenCoesione, che fornisce dati costantemente aggiornati e ne garantisce la trasparenza e l’accessibilità.

apprendiamo continuamente da fonti diverse che l’Italia, a causa di un’inefficienza sistematica, non ha speso per tempo i fondi di cui è destinataria e che questo ritardo si ripercuoterà inevitabilmente sulla programmazione 2014-20.
Nello specifico, le cause di ciò vengono spesso ricondotte ad alcune pratiche particolarmente diffuse:

  • la carenza di professionalità, sia del personale inviato a Bruxelles sia di quello interno alle aministrazioni, selezionato in base all’osservanza politica e non alle competenze specifiche di cui dovrebbe disporre;
  • l’uso improprio di fondi, come i finanziamenti alle varie sagre o a concerti, ufficialmente per promuovere la cultura locale, ma in pratica con il solo risultato di raccogliere consenso elettorale;
  • l’elevato tasso di frodi comunitarie, con la percezione impropria di fondi.

Iscriviti alla newsletter bisettimanale. Riceverai:

Iscrizione Newsletter