S.I.Di.Ma. (Società Italiana Disability Manager), da molti anni impegnata in favore dell’inclusione lavorativa, partecipa al progetto GreeNet, finanziato nell’ambito del programma europeo Erasmus Plus, che vede coinvolti oltre l’Italia Grecia, Slovenia, Cipro e Serbia, con l’obiettivo di formare mediante l’uso delle ICT persone adulte con disabilità cognitive.
Altri articoli su: la nuova agenda sociale europea della Commissione a guida von der Leyen, limportanza della trasparenza per superare i divari di genere, alcune utili strategie per far fronte allo stress lavorativo ed evitare il burnout.

Superando (2020). Percorsi di inclusione lavorativa per assistenti giardinieri

Con la partecipazione al Bando Europeo “GreeNet” (“Percorsi di inclusione lavorativa per assistenti giardinieri”), che si sostanzierà in un’iniziativa da realizzarsi al Giardino Botanico di Alessandria, la SIDIMA (Società Italiana Disability Manager), consolida il proprio impegno a livello europeo … Leggi

P. Vesan, F. Corti (2020). Per un welfare europeo più forte e sostenibile: la strategia della Commissione Von der Leyen. Percorsi di secondo Welfare

La nuova Commissione europea si è insediata da solo poche settimane nel palazzo del Berlaymont. La Presidente, la tedesca Ursula von der Leyen, sembra tuttavia avere le idee chiare sulle priorità dei prossimi cinque anni … Leggi

M. Bottarelli (2020). Il ‘gender’ irrompe a Wall Street: Goldman Sachs curerà le Ipo solo se nel board dell’azienda c’è una donna o un ‘diverso’ (Asia esclusa…). Business Insider Italia

“Le nominations agli Oscar? Troppe orientate verso attori maschi e bianchi“. Quando ancora il red carpet all’ingresso del Dolby Theatre di Los Angeles doveva essere srotolato del tutto per l’annuale appuntamento con gli Academy Awards … Leggi

A. Casarico, S. Lattanzio (2020). Divari di genere: la trasparenza aiuta a limitarli? La Voce

Ridurre i divari di genere nel mercato del lavoro rimane un compito prioritario, ma difficile da realizzare. È della scorsa settimana la risoluzione del Parlamento europeo sul gender pay gap , che invita gli stati membri ad adottare politiche più decise per contrastare il fenomeno … Leggi

G. Ryder (2020). Getting people with disabilities into work requires data. World Economic Forum

People with disabilities – estimated to be about 15% of the world population – constitute a largely untapped pool of talent in the labour market. And they face a high risk of being marginalized further as the world of work undergoes rapid transformations, including technological developments … Leggi

S. Tottle (2020). A psychologist explains: How to reduce work stress and avoid burnout. World Economic Forum

The pressures of modern work mean presenteeism and burnout are high. Managers can make small changes to workplace culture, like providing fruit and encouraging walks. Employees can take steps like prioritising what they want to achieve – and getting more sleep … Leggi

I. Li Vigni (2020). Donne e sicurezza sul lavoro, excursus storico e situazione attuale. HR Online

Sul finire del XIX secolo si inizia a parlare della tutela lavorativa femminile. Per prima l’Inghilterra, paese in cui la legislazione, a tutela del lavoro femminile, a partire dalla riduzione dell’orario, è stata discussa e approvata tra il 1853 e il 1878, per poi introdurre, nel 1867 con il Factory Act, il riposo domenicale per donne e i ragazzi … Leggi

Altri articoli su questi temi sono inseriti nel database

Iscriviti alla newsletter

[sibwp_form id=2]

Aggiungi un commento

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.