Tag: inclusione lavorativa

Part-time involontario, benefici economici dello smart working, lavoro inclusivo

Part-time involontario, benefici economici dello smart working, lavoro inclusivo

Nella rassegna stampa di oggi alcuni approfondimenti su: il part-time involontario per le donne particolarmente diffuso nel Sud Europa; i benefici anche economici del lavoro da casa; gli ambienti di lavoro inclusivi; l’incidenza endemica del burnout.

L. Maestripieri (2019). Part-time involontario nel Sud Europa. Una nuova forma di precarietà per le donne? welforum.it

La maggior parità sul mercato del lavoro è dovuta solo in parte ad un incremento di partecipazione delle donne al mercato del lavoro e, in parte, ad una perdita di impiego che soprattutto nei primi anni della crisi si è concentrata prevalentemente nei settori a maggiore partecipazione maschile, … Leggi

C. Merico (2019). Lo smartworking fa bene anche al portafoglio: per la prima volta chi lavora da casa ha guadagnato di più di chi va in ufficio. Business Insider

Lavorare da casa fa bene, anche al portafogli. Tra i molteplici benefici dello smartworking, infatti, ci sarebbe anche una busta paga più pesante, almeno per i lavoratori statunitensi. Lo rivela l’ultimo rapporto del Census Bureau Usa … Leggi

E. Maglia (2019). Luoghi di lavoro inclusivi? Welforum

All’interno delle aziende, i gruppi di lavoro risultano sempre più spesso misti, ovvero caratterizzati dalla presenza di personale diversificato per età, nazionalità, genere, condizioni di disabilità e salute. Al fine di realizzare un coordinamento efficace della forza lavoro così composta, alcune organizzazioni istituzionalizzano interventi … Leggi

M. Sisti (2019). L’epidemia di burnout, che l’Oms inserisce tra i problemi di salute mentale, e i limiti del capitalismo. Business Insider

Continua a leggere

Inclusione 3.0, gioco e diversity, smart working

Inclusione 3.0, gioco e diversity, smart working

Nella rassegna stampa di oggi, alcuni approfondimenti su: il volume “inclusione 3.0” liberamente scaricabile dal sito della Franco Angeli; le tecniche del gioco per il diversity management in azienda; il rischio di riportare indietro la legge sullo smart working inserendo le priorità per donne e persone con disabilità

K. Giaconi, N. Del Bianco (a cura di) (2019). Inclusione 3.0. Franco Angeli

A partire da “Unimc for Inclusion”, una ricca settimana di incontri sul tema dell’inclusione tenutasi presso l’Università degli Studi di Macerata in occasione della Giornata Mondiale della Disabilità, le curatrici hanno voluto raccogliere gli interventi, le riflessioni, i progetti e i laboratori presentati per offrire una riflessione interdisciplinare sul tema della disabilità e dell’inclusione … Scarica libro

R. Carminati (2019). A che gioco giochiamo. Tuttowelfare

La gestione delle diversità e dell’inclusione in azienda può essere analizzata e promossa anche con esperienze virtuali ispirate al mondo del gioco. L’idea si è tradotta in realtà col progetto Diversity@Work dietro al quale si muove una società tutta al femminile … Leggi

G. Rusconi (2019). Diversità e inclusione sono «asset» fondamentali in azienda. Il Sole 24 ORE

Continua a leggere

Inclusione lavorativa, collocamento mirato, prevenzione dei conflitti

Inclusione lavorativa, collocamento mirato, prevenzione dei conflitti

Nella rassegna stampa di oggi alcuni approfondimenti su: le difficoltà cui vanno incontro le donne per arrivare ai vertici delle organizzazioni in cui lavorano; l’inclusione lavorativa dei rifugiati; quale possibile riforma per il collocamento mirato per i lavoratori con disabilità; come prevenire i conflitti nei contesti di lavoro;

E. Gualmini (2018). Sempre la stessa storia: disposti a tutto pur di bloccare le donne. l’Huffington Post

Si è disposti a tutto pur di evitare che le donne occupino posizioni di potere. Figurarsi se si tratta di una cattedra da professore ordinario in Scienze (materie scientifiche, quelle considerate troppo difficili per bambine e ragazze) nella prestigiosissima Università Normale di Pisa … Leggi

M. Buemi (2018). L’inclusione lavorativa per accogliere i rifugiati. Vanity Fair

Continua a leggere